Lo scrittore Andrea Camilleri a Carta Bianca, su Rai3

Il sogno di Camilleri: la Maratona di Roma.
I circa 40 minuti di Carta Bianca, la trasmissione su Rai3 condotta da Bianca Berlinguer, che hanno avuto lo scrittore Andrea Camilleri come ospite sono imperdibili. Il creatore del commissario Montalbano, che è diventato un fenomeno televisivo di straordinario successo, si è raccontato con semplicità e profondità. Ha risposto alle domande andando oltre, guardando dentro di sè e condividendo i suoi pensieri intimi con lo spettatore. Uno spezzone di grandissima qualità, non solo televisiva ma anche umana, condita con il suo abituale senso dell’umorismo. Il sogno inappagato dei Camilleri? La Maratona di Roma, chi se lo sarebbe aspettato?

Brevi stralci, un invito all’ascolto

Forse Montalbano è un alibi: lo applaudono, si sentono la coscienza pulita e poi tornano a fare i loro imbroglietti…

Quando negli stadi si vedono persone che fanno il saluto fascista…Il saluto fascista è proibito dalla legge. Ma si chiude un occhio. Il fascismo va fermato in tempo.

Sono un italiano anomalo: non ho mai visto il Festival di Sanremo, non mi piace il calcio. Ora linciatemi pure.

Fa più paura un presidente degli Stati Uniti come Trump che un milione di immigrati in Europa

Il romanzo poliziesco non è rassicurante, è inquietante.

Il commissario Montalbano? E un ricattatore. Viene e mi dice: te lo immaginavi tutto questo successo scrivendo di me? Ora non ne posso più fare a meno.

Mi piacerebbe…non so, non ho mai fatto la Maratona di Roma, chissà se riuscirei a fare 50 metri…

Io questo Paese lo amo, per quanto possa dirne male. Io amo l’Italia

https://www.raiplay.it/video-ssi.html?/video/2018/02/Andrea-Camilleri—20022018-8150e4d2-309c-41d6-9cc8-647b3238f5e4-ssi.html