Nella vita e nello sport spesso si dimentica in fretta. Troppo in fretta. Stasera cominciano gli Europei in Polonia e l’Italvolley debutterà (contro la Germania) in diretta Tv su Rai1. Evento eclatante, mai successo per una partita di girone di qualificazione. Suppongo che a questa tappa storica per la storia della pallavolo italiana, abbiano contribuito varie cose. Sicuramente ha avuto un peso il boom mediatico e televisivo della Nazionale d’argento all’Olimpiade di Rio, le emozioni regalate da quella fantasmagorica semifinale con gli Stati Uniti, dai 4 ace di Ivan Zaytsev che furono la rampa di lancio per catapultare l’Italvolley in finale.
Non si intacca minimamente il valore del gruppo che affronterà gli Europei, ma ricordare come si è arrivati su Rai1 è doveroso, un atto di onestà intellettuale. 
Zaytsev è stato ricompensato come sappiamo, in Polonia non ci sarà, in futuro chissà? Sarebbe stato bello vedere un’altra stagione, come si usa dire oggi nell’era delle serie Tv, con lo Zar Ivan in campo. L’avrebbe meritato lui, l’avrebbe meritato la platea di telespettatori.
Detto questo, Forza azzurri!