Maurizio Colantoni della Rai intervista Ivan Zaytsev a Torino

La Fivb nasconde le squalifiche

La Federazione Internazionale di volley ha da tempo dichiarato guerra alla stampa, ovvero agli operatori dell’informazione che seguono questo sport. Fraintendendo il significato della parola e del concetto di comunicazione e facendo a meno di un reale capo ufficio stampa, la Fivb da tempo va in direzione opposta rispetto a  tutti coloro che hanno l’obiettivo di far conoscere le rispettive discipline sportive attraverso approfondimenti giornalistici. Per una volta non entrando nel dettaglio dei comportamenti irriguardosi della professionalità dei giornalisti che si occupano di volley, va messo a fuoco il comportamento della Fivb in occasione di due episodi accaduti in questi giorni dei Mondiali.

Gli allenatori Julio Velasco prima e Renan Dal Zotto poi, sono stati squalificati per una partita in seguito ad episodi che tramite i video dei social hanno fatto il giro del mondo. Ebbene la Fivb non ha mai comunicato queste squalifiche. Nel caso di Velasco è stata la Federazione d’Argentina a divulgare la notizia. In occasione del gesto di Renan Dal Zotto, che ha lasciato cadere in campo un pallone che aveva raccolto e tenuto dietro la schiena mentre la Russia attaccava, nel corso del tie-break, sono stati i siti brasiliani a rilanciare la notizia. Dalla Fivb silenzio assoluto. Ma senza imbarazzi, senza arrossire, senza riflettere sull’immagine che dà di sé. This is volleyball…

https://www.vistodalbasso.it/2018/09/22/volley-velasco-delitto-e-castigo/

https://www.vistodalbasso.it/2018/09/23/volley-monster-block-boom/

https://www.vistodalbasso.it/2018/09/21/volley-fivb-tabellini-mostruosi/

https://www.vistodalbasso.it/2018/09/11/volley-bombardamento-musicale-supplizio-mondiale/