La locandina del film Serenity

SERENITY, L’isola dell’inganno. Produzione: Stati Uniti, Gran Bretagna. Regia: Steven Knight. Interpreti: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Diane Lane, Jason Clarke, Djimoun Hounsou.
*visto in edizione originale inglese con sottotitoli in italiano.

Serenity, l’isola dell’inganno, si preannunciava con un trailer che ricordava i classici del noir alla “Brivido caldo”. Una donna che cerca di commissionare l’omicidio del marito, in questo caso al suo ex. Nell’ìsolotto dei Caraibi dove tutti sanno tutto di tutti, Baker Dill (Matthew McConaughey) si guadagna da vivere portando in alto mare con la sua barca ricchi turisti che vogliono provare l’ebbrezza della pesca d’altura. Tonni, squali e altro che abbocca. E quando i soldi scarseggiano, ci pensa la bella Constance (Diane Lane), alzandosi dal letto dopo il sesso, a integrare i guadagni del pescatore (e McConauughey si mostra spesso nudo, per la gioia delle sue spettatrici-ammiratrici)
La tentazione
Il film cambia registro quando quando appare Karen (Anne Hathaway), l’ex moglie di Baker Dill, maltrattata e picchiata dal nuovo marito Frank (Jason Clarke). E quando Karen chiede a Baker di liberare lei e il figlio dalla tirannia violenta di Frank, la storia diventa un thriller, perché l’incidente dovrebbe avvenire appunto in alto mare,durante una battuta di pesca. Al di là degli scenari naturali affascinanti, il film convince per l’ambientazione e per gli attori, soprattutto McConaughey, capace di dare spessore, etica e decisione ad un personaggio che il corso degli eventi  costringe al cambiamento, ad una scelta difficile.
E promuovendo il film mi guardo bene dal rivelare la svolta di una storia che allarga gli orizzonti e dà spessore maggiore al tutto, sorprendendo lo spettatore ancorato ad un finale scontato. Un film diverso ma intrigante e meritevole, che spiega infine anche il titolo, inutilmente e nocivamente allungato nella versione italiana.  La storia ha un senso drammatico che va oltre la trama, arricchita da personaggi secondari efficaci. Avevo letto commenti poco lusinghieri, forse è anche per questo che invece la visione mi è sembrata divertente, positiva e tutt’altro che banale.
McConaughey, la scheda
https://it.wikipedia.org/wiki/Matthew_McConaughey
Anne Hathaway, la scheda
https://it.wikipedia.org/wiki/Anne_Hathaway
Il trailer originale
https://www.ivid.it/trailer/film/2019/serenity-l-isola-dell-inganno/trailer-originale-25665.html
Il trailer italiano
https://www.youtube.com/watch?v=RiHlTq_PnYk

 

Gli ultimi film su Visto dal basso

https://www.vistodalbasso.it/2019/07/11/cinema-spider-man-far-from-home/
https://www.vistodalbasso.it/2019/07/09/cinema-toy-story-4/
https://www.vistodalbasso.it/2019/07/07/cinema-nureyev-the-white-crow/

https://www.vistodalbasso.it/2019/06/25/cinema-juliet-naked/

https://www.vistodalbasso.it/2019/06/18/cinema-the-dead-dont-die-i-morti-non-muoiono/

https://www.vistodalbasso.it/2019/05/31/cinema-rocket-man/

https://www.vistodalbasso.it/2019/05/30/cinema-il-traditore/

https://www.vistodalbasso.it/2019/05/26/cinema-dolor-y-gloria/

https://www.vistodalbasso.it/2019/05/16/cinema-stanlio-ollio/

https://www.vistodalbasso.it/2019/05/04/cinema-il-campione/
I film scritti e (purtroppo) raccontat
https://www.vistodalbasso.it/2013/07/11/cinema-come-non-si-scrive-una-recensione/