MINDHUNTER, seconda stagione

Paese: Stati Uniti d’America
Anno: 2017 – in produzione
Stagioni : 2
Episodi: 19
Durata: 34-77 min (episodio)
Ideatore: Joe Penhall
Interpreti: Jonathan Groff, Holt McCallany, Anna Torv, Hannah Gross, Stacey Roca, Joe Tuttle, Michael Cerveris, Lauren Glazier, Cameron Britton
Fotografia: Erik Messerschmidt, Christopher Probst
Produttore: Jim Davidson
Produttore esecutivo: David Fincher, Joshua Donen, Charlize Theron, Cean Chaffin


Scritto da Luca De Sanctis


La seconda stagione di Mindhunter è disponibile su Netflix dal 16 agosto 2019. Basata sul libro “Mind Hunter: Inside FBI’s Elite Serial Crime Unit” la serie aveva attirato la mia attenzione per la regia di alcuni episodi affidata a David Fincher (regista di film come Fight Club, Seven e Zodiac nonché produttore esecutivo della serie) e soprattutto per il tema centrale riguardante i serial killer, un argomento intrigante e controverso che mi ha sempre incuriosito. Mindhunter è un’opera ben concepita e studiata nei dettagli che è in grado di appagare sia un pubblico di intenditori che di neofiti del genere, a patto che ci si approcci con curiosità e apertura mentale. 
I fatti narrati sono reali e tolto quel pizzico di inevitabile adattamento cinematografico basterà indagare un po’ su internet per trovare riscontri e iniziare a comprendere il lavoro attento e meticoloso che è stato fatto nella serie, soprattutto per quanto riguarda le ricostruzioni dei serial killer e gli interrogatori. Quello che rende speciale Mindhunter è proprio questo senso di realismo che permea ogni aspetto della serie, dalla parte più tecnica di indagine e profilazione dei killer alla vita privata dei personaggi. Nella prima stagione si indugia molto sulle difficoltà etiche e burocratiche con cui Ford e Tench devono scontrarsi per far progredire il loro lavoro, che all’epoca non veniva compreso ma spesso condannato. Dopo le interviste a vari killer seriali come il logorroico Edmund Kemper (interpretato magistralmente dallo sconosciuto Cameron Britton) la quantità di informazioni preziose accumulate farà si che il duo di federali riuscirà a risolvere più di un caso in corso, guadagnando lentamente credibilità e fiducia.

La seconda stagione

In questa seconda stagione quindi si sacrifica un po’ la parte più tecnica e analitica e ci si sofferma sull’applicazione pratica di quanto appreso. Lo svolgimento è avvincente e spesso frustrante se ci si immedesima nei protagonisti, che da un lato dovrebbero continuare a raccogliere materiale per il loro studio e dall’altro (e dall’alto) ricevono pressioni per risolvere un importante caso di risonanza nazionale. In pratica devono trovare il colpevole per dimostrare che il metodo funziona togliendo spazio all’affinamento del metodo stesso. Poco importa se quello che si sta costruendo è una vera e propria miniera d’oro d’informazioni che agevolerà e cambierà per sempre le indagini future, quello che conta sono i risultati ed è la politica come al solito a muovere i fili.  
Molto diversi quindi questi nuovi episodi rispetto alla prima stagione, cambiano i ritmi ma il linguaggio rimane lo stesso e la forma mantiene un livello altissimo. Un paio di flussi narrativi secondari perdono di spessore, altri spariscono del tutto ma se ne aggiungono di nuovi più intensi che stavolta si intrecciano psicologicamente con il corso di eventi principale. La sensazione che nella prima stagione stessero seminando era nell’aria e questa nuova parte non solo lo conferma ma mantiene anche stavolta una dose di inespresso che fa ben sperare per il prossimo capitolo. 
Nell’attesa il rewatch di entrambe le stagioni è d’obbligo per non perdersi le sfumature e  magari dopo aver fatto qualche ricerca sui casi trattati si riuscirà a capire e apprezzare meglio le teorie e soprattutto le interviste, che da David Berkowitz (Son of Sam) a Charles Manson, costituiscono i momenti più alti della serie.

Mindhunter prima stagione

I trailer


Trailer prima stagione: https://www.youtube.com/watch?v=edaQ9XwLiXc
Trailer seconda stagione: https://www.youtube.com/watch?v=PHlJQCyqiaI
Talking Heads – Psycho Killer: https://www.youtube.com/watch?v=O52jAYa4Pm8