Roma è piena di asini, uno vero stamane era parcheggiato accanto al portone della  nuova chiesa di San Francesco, a Roma nord. E per adeguarsi al comportamento di molti cittadini, italiani e non, ha lasciato un “ricordino” per contribuire allo schifo che ormai regna nel quartiere e in molti altri siti di Roma. 
Guardo gli asini nel cielo, cantavano Stan Laurel e Oliver Hardy, alias Stanlio e Ollio, invece stamane è bastato volgere lo sguardo ad altezza di somaro.
Era parcheggiato bene, né strisce bianche né strisce blu. E dopo aver fatto i suoi corposi bisogni, ha anche deliziato con il classico raglio: Ih Oh, Ih Oh…
E’ proprio vero che a Roma ormai succede di tutto. Ma questa era solo una cosa curiosa. Meglio gli asini veri di certi asini eletti. Anche se dimostrano di essere dei perfetti somari.