Il 2-0 di Juventus-Spal, Ronaldo di testa su cross di Dybala Foto Juventus.com

Non è una sorpresa che contro le squadre meno dotate la Juventus quest’anno fatichi. Contro la Spal, dopo un primo tempo grigio, lento e noioso, un lampo di Pjanic (allo scadere della prima frazione di gioco) ha regalato sollievo ma non tranquillità alla Juventus.
Meglio nella ripresa, con i bianconeri costantemente all’assalto ragionato (talvolta anche troppo) della porta difesa da Berisha, che alla fine è stato il migliore in campo, riuscendo ad opporsi a tiri che sembravano gol fatti (da Ramsey a Ronaldo, Khedira, Dybala).

E meno male che la Spal non ha mai avuto la qualità offensiva per mettere in apprensione la difesa juventina. Buffon ha trascorso 90 minuti di assoluto riposo. Di positivo c’è che la Juve non ha subito reti.
Quello che ancora non si vede è un gioco convincente, perché alla fine i due gol sono nati soprattutto da prodezze individuali. Nel primo Khedira fa la scelta giusta appoggiando a Pjanic che da fuori area azzecca un gran tiro (come a Brescia ma in modo più spettacolare). E il 2-0 di Ronaldo è la conclusione di una strepitosa azione condotta e conclusa con un cross incantevole da Dybala, abile nel conquistare palla e fare sponda da metà campo, sulla linea laterale.

Rabiot, oggetto misterioso

Prima della partita in tv ci si chiedeva quale fosse la posizione ideale di Rabiot. La battuta che mi è venuta spontanea? In panchina, fuori dal campo. Il francese anche stavolta ha fornito una prova insignificante e non ho ancora capito per cosa è stato concepito il suo acquisto. Almeno Ramsey dà segni di vitalità e lascia intuire il potenziale che potrà dare quando sarà al meglio. In crescita continua de Ligt. Matuidi terzino? Beh lui dove lo metti sta. E ci sta bene. Particolarmente attivo Pjanic mentre Dybala ha giocato con determinazione e presenza, regalando i momenti migliori della partita.

Juventus-Spal 2-0

RETI: Pjanic 45′ pt, Ronaldo 33′ st

JUVENTUS Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Matuidi; Khedira (16′ st Emre Can), Pjanic, Rabiot (32′ st Bentancur); Ramsey (20′ st Bernardeschi); Dybala, Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Beruatto, Higuain
Allenatore: Sarri

SPAL Berisha; Tomovic Vicari, Sala (27′ st Jankovic); Reca, Murgia (12′ st Strefezza), Missiroli, Valdifiori, Igor; Petagna, Moncini (31′ st Paloschi)
A disposizione: Thiam, Letica, Felipe, Cannistrà, Cionek, Zanchetta, Tunjov, Floccari
Allenatore: Semplici

ARBITRO: Piccinini. ASSISTENTI: Tolfo, Villa. QUARTO UFFICIALE: Maggioni VAR: Massa, Schenone

AMMONITI: 32′ pt Khedira 10′ st Igor, 37′ st Petagna, 47′ st Emre Ca