Una scena del film di Alfonso Cuaron, Roma, candidato all’Oscar

Da planetwin365, arrivano le quote per gli Oscar del cinema, gli Academy Awards, che verranno assegnati il 24 febbraio. Nelle varie categorie i bookmakers si sono espressi assegnando le loro quote a favoriti e outsider.

ROMA di Alfonso Cuaron è il grande favorito

Rami Malek in pole secondo il bookmaker come miglior attore protagonista, mentre tra le donne Glenn Close sarebbe a un passo dalla sua prima statuetta

 La cerimonia degli Oscar 2019 si avvicina e i bookmakers hanno messo a punto le previsioni sull’assegnazione dei mitici Academy Awards. La data da cerchiare sul calendario è quella del 24 febbraio, il teatro della cerimonia è il Dolby Theater di Hollywood.

Ci sono 24 categorie da premiare. Tra i riconoscimenti più blasonati: Miglior Attore, Miglior Attrice, Migliore Sceneggiatura, Migliore Colonna Sonora, ma certamente il premio più atteso è quello che decreterà il Miglior Film del 2018.

C’è un netto favorito e si tratta di Roma, diretto da Alfonso Cuarón e già vincitore del Leone d’oro. Secondo le proiezioni, il film del regista messicano sarebbe destinato a fare man bassa di premi: la vittoria come miglior film è quotata 1,85 sulla lavagna di planetwin365, che vede Roma al primo posto anche per la regia (1,07) e per la fotografia (1,05), oltre che come miglior film straniero in gara (1,05). Roma è attualmente visibile sulla piattaforma Netflix.

Subito dietro, con un distacco non indifferente, Green Book (quotato 3,85 come Miglior Film) di Peter Farrelly, che racconta una difficoltosa amicizia interraziale nell’America degli anni ‘60. Sul podio dei film migliori, per i quotisti di planetwin365, anche La Favorita, a quota 8,50. L’inconsueto film sulla monarchia inglese che denuncia la condizione della donna in un mondo rigidamente patriarcale è in corsa per altre categorie. L’attrice protagonista infatti, Olivia Coleman, è quotata 4,75 come migliore interprete donna; poche speranze, invece, per il regista Yorgos Lanthimos, per lui la vittoria è fissata a quota 26,00. Sembrerebbe, invece, quasi certa la vittoria per i costumi e le scenografie che riportano lo spettatore indietro nel tempo fino all’Inghilterra del XVIII secolo (1,13).

Bohemian Rhapsody

Grande protagonista maschile, l’attore rivelazione Rami Malek, che ha vestito i panni di Freddie Mercury nel già pluripremiato Bohemian Rhapsody (comunque ben distante dalla vittoria come miglior film, a quota 11,00). Dopo aver fatto incetta di premi ai Golden Globe e ai SAG Awards, l’attore è adesso in corsa per coronare questo successo con l’Oscar (1,30). Subito in coda Christian Bale, già vincitore di un Oscar nel 2011 come miglior attore non protagonista, si ritrova adesso a concorrere con una quota di 2,90 per Vice. Un po’ più distante dai primi due, Bradley Cooper (11,00) per il ruolo in A Star is Born, in cui è riuscito a mostrare le sue doti canore oltre che attoriali.

Proprio A Star is Born, fortunata pellicola della appena passata stagione cinematografica, è candidato anche come miglior film (13,00). La protagonista femminile del film è Lady Gaga, nominata come migliore attrice (6,50) ma decisamente distante dalla favorita,  la veterana Glenn Close. Per l’attrice americana protagonista di The Wife questo sarebbe il primo Oscar e la possibilità che si aggiudichi la statuetta d’oro è data a 1,25.

Quota 13,00 come miglior film anche per BlacKkKlansman, in corsa anche come miglior regia: per SpikeLee è testa a testa con il collega messicano Cuarón (entrambi a 9,00).