The Wife – Vivere nell’ombra. La locandina

THE WIFE – Regia: Bjorn Runge. Interpreti: Glenn Close, Jonathan Pryce, Christian Slater, Max Irons. Harry Lloyd, Annie Stark- * visto in edizione originale inglese con sottotitoli in italiano.

The wife.
Vivere nell’ombra è stato aggiunto nella versione italiana, che punta sulla classica frase: Dietro ogni grande uomo c’è una grande donna. O magari anche davanti, si potrebbe commentare. Ancora un premiato dal Nobel che diventa soggetto di una storia particolare e di un film riuscito ma assai triste nella sua essenza.
Glenn Close e Jonathan Pryce danno spessore al racconto del regista svedese Bjorn Runge e portano sullo schermo le modalità amorose di una coppia di lunga data: dolcezze, baruffe, cattiverie, sgarbi. Così almeno sembra.
Tante le sfumature che danno corpo al personaggio dello scrittore premiato e che, nel momento in cui i nodi si scioglieranno, risulteranno più comprensibili e motivate, se non giustificabili. Moglie, marito, figli. Il talento della scrittura che s’intreccia con la vita vera e le trappole sentimentali che indirizzano a volte le vite. Non senza strascichi dolorosi. E non è mai troppo tardi per cambiare, se non per riscrivere la vita intera, almeno per cambiare il finale. Glenn Close lavora in sottrazione, sguardi più che parole. E il senso globale degli eventi da tenere sotto controllo, anche per il bene dei figli (e la figlia del film è la vera figlia di Glenn Close) e della storia pubblica. Almeno fin che si può.
Ma quando la misura è colma e il vaso va in frantumi, emergono i ritratti reali dei due, i connotati di qualità e sentimenti repressi così a lungo, il talento donato. Non resta che da chiedersi il perché. E fino a che punto possono arrivare l’opportunismo e la vanagloria di un uomo, vissuto in una dimensione che non era nè reale nè propria.

Trailer originale
https://www.youtube.com/watch?v=d81IM0loH7o

Trailer con doppiaggio italiano
https://www.youtube.com/watch?v=nkcHwkbtIVs

https://it.wikipedia.org/wiki/Jonathan_Pryce

https://it.wikipedia.org/wiki/Glenn_Close