Miguel Angel Falasca è il primo da sinistra, qui con Pascual (al centro) e Anastasi (a destra): la Spagna campione d’Europa 2007, l’apice della sua carriera. La foto è di Fiorenzo Galbiati

Il mondo della pallavolo si ritrova di nuovo in lacrime, a piangere uno dei suoi protagonisti, una figura mite e di valore, che ha lasciato cose belle alle sue spalle, ovunque abbia lavorato, in chiuque l’abbia conosciuto e frequentato. Miguel Angel Falasca se n’è andato all’improvviso, il suo cuore si è fermato dopo soli 46 anni di esistenza lasciando nello sconforto la moglie Esther e i due figli, ma anche tutto l’ambiente della pallavolo monzese e non solo (era l’allenatore del Consorzio: prima al Vero Volley, poi alla Saugella Monza che ha portato al trionfo europeo in Challenge Cup e alla semifinale per lo scudetto). Il dolore si è propagato ovunque ci sia interesse per la pallavolo.

Andrea Anastasi ha scritto

il ct della Spagna con cui vinse una storica medaglia d’oro agli Europei di Mosca, battendo a domicilio la grande Russia, ha scritto: “Il mio cuore sta sanguinando” postando una foto che lo ritrae con Miguel Angel, lui che gli parla all’orecchio durante una conferenza stampa.

Mauro Berruto ha scritto

“A cosa stai pensando?” è la domanda che compare quando si scrive un post su questo social. Sto pensando al settembre del 2007, a Mosca, quando Finlandia e Spagna si trovarono incredibilmente l’una contro l’altra, in una semifinale al Campionato Europeo. Io, allenatore di una nazionale che sentivo più mia della mia stessa patria. Tu, in campo, cervello e cuore della tua Spagna. La vinceste voi quella partita. Tu, Rafa, Kike, Moltó, tuo fratello Guillermo e tanti altri uomini nel senso più ampio del termine, con Andrea in panchina. La vinceste voi, al tiebreak. Una manciata di punti di differenza. Noi piangevamo da una parte della rete, sconfitti, e vi guardavamo piangere di gioia, con quelle sensazioni che solo coloro che hanno avuto prima il coraggio di scendere in campo, poi la fortuna di vincere e, infine, il dono di perdere, conoscono bene. Prima e dopo, tante altre partite. Quante volte, Miguel. Quante. Ma quella sera di Mosca, era sempre lì, scritta a fuoco nella nostra storia. Adesso, incredibilmente, quella storia è finita e io sono qui a rileggere cento volte la notizia e cento volte a non credere ai miei occhi. Facciamo un mestiere in cui qualche volta si vince, molto più spesso si perde e impariamo a far fronte a entrambe le cose. Poi, forti della nostra inutile forza, noi maniaci dell’essere e del sentirsi pronti, una mattina scopriamo che ci sono cose davanti alle quali non possiamo che piangere e basta, senza la promessa di poterci riprovare.
Guardaci piangere, Miguel.
Abbiamo perso.
Ti abbiamo perso.
Adiós, Campione d’Europa, atleta, coach, uomo, padre.
È stato un onore essere sul tuo stesso taraflex.

Vladimir Grbic ha scritto
“Giochiamo, combattiamo, amici fuori e nemici sul campo. Non credo a Miguel. Sei troppo giovane per morire. I grandi uomini muoiono di cuore perché ce l’hanno grande. Enorme. Il tuo era a. Che Dio abbia pietà della tua anima. Asta la vista, fratello“.

Lorenzo Bernardi ha scritto

“Certe notizie ti lasciano senza parole.É stato un onore averti avuto come avversario sia da giocatore che da allenatore. Adesso anche il paradiso avrà la possibilità di ammirare qualche primo tempo alzato a Bovo.
Riposa in pace amico”.

Paolo Tofoli ha scritto
“Non ci posso credere…notizia devastante….”

Andrea Lucchetta ha scritto
Un Angelo😊
Nel pieno rispetto del dolore della Tua famiglia che lasci in questa terra,voglio ricordarti sorridente pieno di vita e di luce che rifletterai per sempre nell’animo di coloro che Ti hanno accompagnato con serenità in questo spaccato di vita terrena.
Torna da Noi presto Miguel Angel.
Un Angelo sorridente aiuterà la sua mamma nel ricordare quanta serenità trasmetteva il suo compagno di vita.
Buona vita ultraterrena Angelo del Volley
😊 😊

Fefè De Giorgi
ha postato la recente foto che li ritrae insieme a Palazzo Chigi
Ti ricorderò così! Vincente, leale, sorridente… Un abbraccio alla famiglia!

Simone Buti ha scritto

Come è strana la vita, sei felice, sei tanto felice, hai appena salutato le ragazze con cui hai passato una bellissima settimana di pallavolo e divertimento, ti senti fortunato, ti senti grato alla vita, ti senti un privilegiato a poter vivere queste emozioni intense…
E mentre stai salutando con soddisfazione il villaggio che ha ospitato il tuo camp per una settimana, squilla il cellulare e un messaggio ti gela il sangue… passare dalla gioia allo sconforto, passare dalla felicità all’incredulità, passare dalle lacrime di gioia all’amarezza!
Com’è strana la vita, capace di catapultare da un’estremo all’altro i sentimenti e le emozioni, capace di cambiare tutte le carte in tavola in un singolo e inesorabile attimo!

Mi viene un sorriso amaro perchè forse è proprio quello il suo bello, saper accettare ogni cosa incondizionatamente, saper accettare ogni suo aspetto nel bene e nel male senza cercare opposizioni, senza farsi domande… Me lo ripeto ogni volta perché non sono molto bravo in questo e spero che un giorno imparerò davvero.
Ciao Miguel, buon viaggio! 😢😢

La Lega Pallavolo femminile gli ha dedicato la foto della sua pagina Facebook

😔😔😔 A volte le parole non servono…

Ci uniamo al dolore della famiglia, del Presidente Alessandra Marzari e di tutto il Consorzio Vero Volley Monza, con il quale Miguel aveva stretto un rapporto speciale, sia a livello professionale che umano.
Una notizia che non avremmo mai voluto condividere.
Il cordoglio della Lega Pallavolo Serie A Femminile per la scomparsa di Miguel Angel Falasca. http://bit.ly/2X1WIhq

“Il Presidente Mauro Fabris, il Consiglio di Amministrazione, le Società e lo staff della Lega Pallavolo Serie A Femminile esprimono il più sentito cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Miguel Angel Falasca, allenatore spagnolo della Saugella Team Monza, uomo e professionista esemplare. Falasca, 46 anni, dopo una lunga carriera di giocatore, aveva dal 2016 unito la sua strada con il Consorzio Vero Volley, dapprima come allenatore della Serie A maschile e nell’ultima stagione come allenatore della Serie A Femminile. Proprio nella stagione appena terminata aveva condotto le monzesi alla vittoria della Challenge Cup.”

Ciao Miguel Angel.

Chicco Blengini
“…davvero senza parole, R.I.P. campeón!😢”

La Lega Pallavolo maschile
La Presidente Paola De Micheli, il Consiglio di Amministrazione, tutti i Club e lo staff della Lega Pallavolo Serie A si stringono al dolore della famiglia e della Società Vero Volley Monza per l’improvvisa scomparsa di Miguel Angel Falasca, 46 anni, colpito questa mattina da un letale infarto. Prima di intraprendere la carriera di coach nella squadra femminile del consorzio monzese, Falasca aveva allenato per due stagioni la formazione maschile del Vero Volley in SuperLega. Era stato anche CT della Repubblica Ceca.
In precedenza come atleta era stato il palleggiatore in Serie A1 di Bologna (1997/98), Ferrara (1998/2000) e Modena (2002/03). Di origine argentina, aveva vinto con la Spagna guidata da Anastasi gli Europei del 2007.

Catia Pedrini e Modena Volley

Modena Volley riceve sconvolta la tragica notizia dell’improvvisa e drammatica scomparsa di Miguel Angel Falasca, un uomo che si e sempre distinto per il suo impegno e la grande correttezza. Un immenso dolore che ci colpisce tutti. Miguel Angel è stato un giocatore di Modena Volley che ha onorato la nostra maglia e un esemplare avversario sul campo, in ogni occasione.
Ai suoi familiari, a chi gli voleva bene, al Presidente Alessandra Marzari e a tutto il Consorzio Vero Volley va il cordoglio piu’ sentito da parte di Catia Pedrini e di tutta la nostra società”.

La Pallavolo Padova ha scritto

“La Società Pallavolo Padova esprime le più sentite condoglianze alla famiglia Falasca e al Consorzio Vero Volley per l’improvvisa scomparsa di coach Miguel Angel Falasca.
In questo momento di profondo dolore per il mondo del volley maschile e femminile, tutta la Società bianconera si stringe attorno a coloro che hanno avuto modo di voler bene, di lavorare o semplicemente conoscere una persona di grande valore umano e sportivo come Miguel Angel Falasca”.

Leondino Giombini ha scritto
Un onore averti incontrato tante volte Rip Miguel

La Lube Volley

“Tutta la A.S. Volley Lube si unisce al dolore del mondo del volley per la tragica e improvvisa scomparsa dell’allenatore Miguel Angel Falasca, tecnico della Saugella Team Monza di A1 femminile.
Alla famiglia Falasca e alla Società Vero Volley Monza giungano le nostre più sentite condoglianze in questo difficilissimo momento”

La scheda
La pallavolo è in lutto per l’improvvisa scomparsa di Miguel Angel Falasca. L’allenatore argentino naturalizzato spagnolo era il coach della Saugella Monza ed è stato il presidente del Consorzio Vero Volley, Alessandra Marzari, a dare la tragica notizia. Miguel Angel era con la famiglia a Varese quando si è sentito male. Lascia la moglie Esther e due figli. Miguel Angel Falasca era nato il 29 aprile 1973 a Mendoza, padre argentino (anche lui ex pallavolista,Juan Carlos) e mamma spagnola. All’età di 16 anni si trasferi in Spagna con tutta la famiglia, incluso il fratello Guillermo, anche lui giocatore. Palleggiatore, ha giocato a lungo in Italia, dalla Zinella Bologna a Ferrara e a Modena. Giocò anche nel Roeselare (Belgio), nel Palma de Mallorca (Spagna), nello Skra Belchatow (Polonia) e nell’Ural Ufa (Russia). Da giocatore ha vissuto il suo momento d’oro agli Europei del 2007: a Mosca la Nazionale iberica, che allora aveva in panchina Andrea Anastasi, vinse il titolo continentale battendo i padroni di casa russi. Un trionfo destinato a restare storico. Da allenatore iniziò allo Skra Belchatow, fu ct della Repubblica Ceca e tornando in Italia ha guidato prima il Vero Volley Monza, poi la squadra femminile del Consorzio, la Saugella con cui ha vinto in primavera la Challenge Cup, arrivando alle semifinali dei play off. «Non esistono parole adatte in un momento come questo, si possono solo esprimere il dolore di Alessandra Marzari, presidente del Consorzio Vero Volley, di tutti i tesserati e collaboratori e la nostra vicinanza alla sua famiglia» ha scritto in una nota la società monzese. I club e il mondo del volley tutto ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia. Anche al PalaLido è stato ricordato durante la Nations League.

 

 

La scomparsa di Miguel Angel Falasca, allenatore della Saugella Monza