On my block, serie Tv su Netflix

ON MY BLOCK
Paese: Stati Uniti. Anno: 2018 – in produzione. Stagioni: 2; Episodi: 20
Durata: 23-31 min (episodio). Ideatori: Lauren Iungerich, Eddie Gonzalez e Jeremy Haft. Interpreti: Sierra Capri, Diego Tinoco, Jason Genao, Brett Gray, Jessica Marie Garcia, Ronni Hawk.
 
Scritto da Luca De Sanctis
 
On My Block è una serie televisiva coming-of-age creata da Lauren Iungerich, Eddie Gonzalez e Jeremy Haft. La prima stagione, composta da dieci episodi, è stata distribuita su Netflix il 16 marzo 2018. Dal 29 marzo 2019 è disponibile anche la seconda stagione, sempre su Netflix.
La serie, ambientata in un quartiere difficile di Los Angeles, vede la partecipazione di giovani ed esordienti attori afroamericani e latinos, tanto promettenti da ricevere il plauso della critica al momento della distribuzione.  
La conclusione della prima stagione aveva lasciato un rilevante punto interrogativo nella trama e i nuovi episodi ripartono proprio da lì, numerati come fosse un unica grande stagione.  
On My Block sotto vari aspetti ha tutte le caratteristiche delle serie adolescenziali, ma è anche molto di più. La trama si muove intorno ai soliti schemi che riguardano la crescita di un gruppo di ragazzi del liceo, tra contrasti con i genitori e primi amori. La differenza la fanno in primo luogo  i protagonisti, con la loro personalità ben disegnata, sia nelle movenze che nell’introspettività.  La recitazione, per quanto in alcuni casi un po’ macchiettìstica (come nel caso di Brett Gray che interpreta Jamal, personaggio cartoonesco che sembra uscito da una sit-com), è naturale e molto convincente, e fa quasi pensare che i personaggi siano stati costruiti intorno al carattere e alle particolarità dei giovani attori. 
Il secondo elemento che eleva On My Block al di sopra della valanga di teen series fatte con lo stampino, è il contesto della periferia di Los Angeles. Non una semplice cornice ma  un vero e proprio elemento trainante che condiziona e intacca le vite dei protagonisti. Freeridge è un luogo pericoloso dove crescere, un posto violento dove decidere di non commettere un atto disumano potrebbe paradossalmente rivelarsi un errore e causare serie conseguenze. Decisioni difficili da prendere e tante responsabilità sulle spalle di ragazzi appena quindicenni, che passano da problematiche come la scelta del vestito per il ballo della scuola a cercare di sopravvivere al centro di una faida tra gang rivali. 
Questo contrasto è il punto forte della serie, situazioni crude e pesanti smorzate dalla formula del teen drama che però non le priva di serietà ma anzi aiuta a immedesimarsi e a riflettere  su questioni gravi e rilevanti che ad oggi sembrano (ma non sono) così lontane da noi.
La colonna sonora comprende qualche canzone commerciale e una ricca collezione di brani di artisti non troppo conosciuti o comunque non ancora arrivati in Europa. Si passa dalla trap al reggaeton traducendo in musica le emozioni suscitate dai vari momenti della serie ma soprattutto ricalcando le origini etniche dei personaggi, prevalentemente ispanici e afroamericani.
La seconda stagione di On My Block regge il confronto con la prima confermandosi una delle serie adolescenziali Netflix più originali e stimolanti. Anche stavolta la conclusione non sembra affatto conclusiva e si fiuta distintamente un disegno narrativo più grande di quanto si potesse ipotizzare durante le prime puntate, staremo quindi a vedere cosa riserverà la terza stagione.
 
 
Billie Eilish – When the party’s over: https://www.youtube.com/watch?v=pbMwTqkKSps